Loading...

L'abbazia di San Vito

HOME > Territorio > Polignano a Mare > L'abbazia di San Vito


Richiedi informazioni

Si racconta che una nobildonna salernitana mentre annegava nel fiume Sele fu miracolosamente salvata da san Vito che le avrebbe chiesto di far traslare il suo corpo nel locus marianus, specificandole poi in un sogno che era in Puglia nel castrum polymnianense. Certo è che le reliquie sante resero prospero il luogo sacro, fondato, forse nel X secolo, da una comunità di monaci basiliani a cui succedettero nell’XI secolo i monaci benedettini. Nei secoli successivi il complesso monastico passò da un dominio all’altro. Vi si insediarono anche i monaci francescani che resero il luogo meta di pellegrini. Dopo la soppressione degli ordini monastici, nel XIX secolo, il monastero fu inglobato nel palazzo marchesale dei Tavassi-La Greca. L’elegante abbazia che si ammira attualmente è il risultatodi aggiunte architettoniche nei secoli, ma ad affascinare sono soprattutto le eleganti forme barocche, come la scenografica scalinata esterna che dalla corte conduce al loggiato con affaccio sul mare. La chiesa romanica presenta sull’antica porta segni degli attacchi turchi e all’interno è trinavata, con tre cupole in asse e, raro, con volte a botte nelle navate laterali. Tutto il sito è interessante da un punto di vista archeologico: porto naturale sull’adriatico, alla foce di una lama, e statio (stazione di cambio cavalli) sulla via traiana, per questo si svilupparono fiorenti traffici. Sono ben visibili i segni di un sistema difensivo contro le incursioni dal mare: le mura, all’interno la torre masseria del XVI secolo e sul mare la torre costiera. Interessante anche l’area dei servizi della masseria: il mulino, il frantoio, i magazzini, le stalle, i pozzi sorgivi e la peschiera.

Informazioni
L’abbazia sorge in area extraurbana a 3 km a nord della città.

Bibliografia
Matarrese, D. (1995) Polignano a Mare guida storica-turistica, Fasano, Editore Schena.
Romano, R. (2008) Polignano a Mare e la sua storia, Edizioni Palomar
Daresta, G.Z.-Tamburrini, M. (2003) Polignano a Mare e la sua Cattedrale, Galatina, Editore Congedo

offerte e news, no spam

Community